“Il progetto di ristrutturazione dell’area dell’ex mercato deve tener conto della presenza degli oltre 100 ambulanti frequentatori del mercato settimanale del giovedì che sono collocati all’ interno dell’ area dell’ ex mercato ortofrutticolo”.

Così l’associazione interviene in merito alle comunicazioni a mezzo stampa dell’amministrazione comunale di Vignola che annuncia un ampio progetto di riqualificazione di tutto l’Ex Mercato.

“Non vorremmo trovarci di fronte al fatto compiuto – afferma Alberto Guaitoli, Presidente Provinciale Anva Confesercenti – come abbiamo appreso per altre situazioni che hanno interessato l’amministrazione di Vignola. Gli amministratori locali devono capire che gli operatori ambulanti sono imprese, nella maggior parte dei casi a conduzione familiare e che vivono di questo lavoro; spesso questo concetto così basilare non viene compreso da alcune amministrazioni locali anche nella nostra provincia”.

Il mercato di Vignola è il secondo mercato della provincia per numero di operatori ed è stato anche recentemente oggetto di ristrutturazione.

Per questo Anva sottolinea ancora una volta l’esigenza di trovare al più presto una soluzione che non vada a danneggiare la categoria degli operatori del mercato.

“Crediamo – continua Guaitoli – che ci sia la possibilità tecnica della coesistenza degli operatori del mercato settimanale e gli interventi che sono stati illustrati sulla stampa. Per questo fin da ora diamo la nostra disponibilità ad incontrare l’amministrazione comunale per cercare di trovare un punto di incontro che possa avere come fine condiviso la tutela degli operatori, del mercato nel suo complesso e in particolare gli ambulanti presenti all’interno del mercato” conclude Guaitoli.

L’articolo Vignola, progetto di riqualificazione dell’Ex Mercato. Anva Confesercenti Modena: “Che fine faranno i 100 banchi del mercato settimanale?” proviene da Confesercenti Nazionale.