Fisco: maggio mese fitto di scadenze

Mag 2, 2023

Maggio è un mese fitto di scadenze fiscali: dall’invio da oggi della dichiarazione Iva 2023, al termine per presentare il modello Iva Tr. Da giovedì 11 maggio sarà possibile accettare, modificare e inviare il 730 e il modello Redditi.

DICHIARAZIONE IVA 2023

A inizio mese bisogna presentare la dichiarazione Iva 2023 relativa all’anno 2022, in via telematica. Sono coinvolti imprese, artigiani e commercianti, lavoratori autonomi e professionisti, titolari di partita Iva, società di persone e di capitali, istituti di credito e altri soggetti. Entro oggi, 2 maggio, possono essere richiesti i rimborsi trimestrali del primo trimestre 2023 tramite presentazione del modello Iva Tr.

IRPEF

Presentazione cartacea presso gli uffici postali della dichiarazione Modello Redditi per il 2023 di persone fisiche da domani al 30 giugno 2023 (in caso di presentazione in via telematica entro il 30 novembre 2023).

CEDOLARE SECCA/IMPOSTE SUI REDDITI

Entro il 16 maggio versamento con Modello F24 delle ritenute operate nel mese precedente da parte di intermediari immobiliari, nonché da quelli che gestiscono portali telematici, all’atto del riversamento ai proprietari dei canoni dei contratti di locazione breve incassati per il loro tramite.

IMPOSTA DI BOLLO SU LIBRI, REGISTRI ED ALTRI DOCUMENTI – INFORMATICI RILEVANTI AI FINI TRIBUTARI EMESSI O UTILIZZATI NELL’ANNO PRECEDENTE

Pagamento, in unica soluzione, dell’imposta di bollo relativa agli atti, ai registri e ad altri documenti informatici fiscalmente rilevanti emessi o utilizzati nell’anno precedente (escluse le fatture elettroniche).

IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI

Versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di marzo 2023 nonché eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di febbraio 2023.

L’articolo Fisco: maggio mese fitto di scadenze proviene da Confesercenti Nazionale.