Confesercenti Ravenna Cesena: venerdì 29 giugno a città di Cesena i sei finalisti del premio Bancarella

Giu 28, 2024

I librai indipendenti, hanno interpretato il gusto dei lettori e proclamato i sei vincitori del Premio Selezione Bancarella 2024 certi del fatto che un libro è un universo tutto da scoprire, arricchisce, emoziona e fa viaggiare con la fantasia verso nuovi mondi. La nascita del Premio Bancarella, giunto alla 72° edizione, è dovuta alla tradizione dei Librai Pontremolesi che operavano tra Lunigiana e Padania, fenomeno particolare e unico in Italia. Dalla loro iniziativa nasce l’unico premio letterario gestito esclusivamente dai librai. La sestina dei titoli è il frutto di una selezione attenta, ricercata, non banale, di autori emergenti, all’esordio, conosciuti, che ci raccontano storie di donne, di uomini, di dee, di miti, e che consolidano filoni narrativi graditi ai lettori.

E Cesena, come accade da 22 anni, ancora una volta, non si è fatta trovare impreparata.

Venerdì 29 giugno alle ore 20,45, nel chiostro di San Francesco, (in aula Magna della biblioteca Malatestiana in caso di pioggia) la città tornerà a indossare l’abito da sera delle grandi occasioni: ospiti della serata saranno i finalisti della 72° edizione del premio letterario nazionale.

Organizzata da Confesercenti Ravenna Cesena, in collaborazione con il Comune di Cesena, e con il contributo del Credito Cooperativo Romagnolo, di Formula Servizi e della Confesercenti Emilia Romagna, la serata sarà un’occasione per il pubblico che ama la lettura di incontrare e ascoltare direttamente gli scrittori che sono in gara per aggiudicarsi il premio Bancarella per l’anno 2024: Aurora Tamigio, Valeria Galante ( dietro lo pseudonimo di Valeria Galante si celano gli scrittori Diana e Diego Lama), Marilù Oliva, Franco Faggiani, Daniele Paquini, Emanuela Anechoum. Sette scrittori che sicuramente cattureranno il pubblico presente raccontando come sono nati i loro libri e che cosa c’è dietro le loro storie… in attesa della domenica 21 luglio quando, come da tradizione, uno di loro verrà proclamato vincitore durante la serata conclusiva della manifestazione ospitata dalla città di Pontremoli.

Nel chiostro gli scrittori ci presenteranno sei libri, molto diversi tra loro: si va da “Il cognome delle donne’ di Aurora Tamigio edito da Feltrinelli che ci prende per mano e ci racconta con uno stile fluido e accattivante e con grande sensibilità e rispetto la fatica che Rosa, Selma, Patrizia, Lavinia e Marinella, donne di diverse generazioni, hanno dovuto sostenere per raggiungere un posto nella società patriarcale in Sicilia. A “La casa delle Sirene” di Valeria Galante edito da Mondadori, un bel romanzo ambientato a Napoli che tratta di un’epopea familiare con personaggi molto approfonditi e ben caratterizzati. E ancora “L’Iliade cantata dalle Dee” edito da Solferino; l’autrice Marilù Oliva ripercorre le vicende della famosa opera di Omero, volgendo lo sguardo alle protagoniste nascoste del grande poema: le donne, e ne fa un racconto “inedito”. Franco Faggiani che abbiamo già conosciuto perché finalista del Premio Bancarella 2020, con il romanzo “L’inventario delle nuvole” edito da Fazi Editore che, come ha scritto Luca Mercalli, »diffonde serenità e bellezza, e fa recuperare la voglia di immergersi nella contemplazione della natura» Daniele Pasquini nel suo bel romanzo corale “Selvaggio Ovest” edito da NN, invece ci immerge nella Maremma di fine Ottocento, una terra aspra, strappata alla palude grazie al lavoro instancabile dei contadini, attraversata da butteri, pastori e transumanti, che vivono in simbiosi con la natura. Nella sestina anche “Tangerinn” di Emanuela che in questa opera prima ci regala il racconto di un ritorno. Propone alla generazione dei trentenni sempre alla ricerca della “miglior versione di se stessi” un cambio di passo: stare fermi a fare qualcosa di bello con il tempo che ci è dato.

Durante la serata verrà consegnato a Claudio Cavalli il Premio letterario Confesercenti e Credito Cooperativo Romagnolo “Cesena e le sue pagine”. L’intera iniziativa è stata organizzata sotto la regia di Maria Luisa Pieri e sarà condotta da Elide Giordani.

Porteranno il loro saluto il sindaco di Cesena Enzo Lattuca, Marco Pasi in rappresentanza della Confesercenti Emilia Romagna e la Segretaria della Fondazione Bancarella Prof.ssa Giuditta Bertoli.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Ravenna Cesena: venerdì 29 giugno a città di Cesena i sei finalisti del premio Bancarella proviene da Confesercenti Nazionale.