Confesercenti Pescara, annullamento Fiera di Primavera: “Assessore Cremonese ha rassicurato fino all’ultimo, si assuma proprie responsabilità”

Apr 17, 2024

La Presidente Dolci: “chi ha a che fare con il commercio conosce le conseguenze economiche e organizzative e persino le ricadute di un cambio di rotta così improvviso”

«L’assessore al commercio Alfredo Cremonese per mesi ci ha rassicurato sull’organizzazione della Fiera di Primavera in piazza Salotto. Fino a qualche ora prima della seduta di giunta. Tale era l’intesa su tempi e organizzazione che avevamo anche concordato la rinuncia al Mercatino del Cioccolato che ha sempre registrato un ottimo successo. Ribadiamo che mai l’assessore Cremonese o i funzionari dell’Ente hanno avanzato obiezioni su logistica e durata della Fiera di Primavera, come d’altronde risulta da email, messaggi e telefonate.

L’assessore Cremonese si assuma le proprie responsabilità con serietà e maturità, e chiarisca chi ha deciso di non rispettare i patti e di annullare un evento a pochi giorni dal suo svolgimento per ragioni che riteniamo pretestuose, che fanno male al commercio, ai commercianti, al centro cittadino ed alla credibilità del Comune di Pescara». Lo affermano la presidente provinciale di Confesercenti Pescara Marina Dolci ed il presidente di Anva-Confesercenti Pescara Luigi Patriarca. «Insistiamo su questo punto per un motivo molto semplice: chi ha a che fare con il commercio, che sia un sindaco, un assessore o un funzionario, non può non conoscere le conseguenze economiche e organizzative e persino le ricadute di un cambio di rotta così improvviso e nocivo per le imprese.

È proprio per questo bisogna dire che i tempi imposti dal Comune mettono a rischio anche il Mercatino di Natale».

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Pescara, annullamento Fiera di Primavera: “Assessore Cremonese ha rassicurato fino all’ultimo, si assuma proprie responsabilità” proviene da Confesercenti Nazionale.