Tadolini: “Danneggia fortemente i nostri ambulanti e il commercio locale e non ha niente a che vedere con Forte dei Marmi”

“Esprimiamo la netta contrarietà alla decisione dell’amministrazione comunale di autorizzare per il 30 luglio il mercato di Forte dei marmi – commenta Matteo Tadolini Presidente Confesercenti Area del Frignano. Questi mercati  drenano risorse agli operatori dei mercati settimanali, producendo un danno significativo agli ambulanti del territorio”.

Secondo l’associazione di categoria, il mercato in questione non si può configurare come vero e proprio mercato ma come evento di consorzi in arrivo dalla Toscana che non hanno nulla a che fare con la rinomata località di Forte dei Marmi e che sono stati diffidati anche dal Comune di Forte dei Marmi ad utilizzare impropriamente il nome del paese della Versilia.

Anva Confesercenti ha già richiesto all’amministrazione comunale di Montecreto verifiche e controlli riguardo un precedente evento di Forte dei Marmi per fare chiarezza e capire se tali ambulanti sono in possesso di tutti i permessi che devono avere, per legge, gli operatori dei mercati settimanali.

“Se le amministrazioni comunali – continua Tadolini – vogliono creare eventi di animazione siamo disponibili ad incontrarle e se sono a corto di idee possiamo dargliele, ma ribadiamo la nostra contrarietà ad iniziative del genere”.

L’articolo Modena: Anva Confesercenti e Confesercenti Area del Frignano contrari al Mercato di Forte dei Marmi proviene da Confesercenti Nazionale.