L’Associazione: ” Servono interventi continuativi e costanti. Proposta: attivare la Polizia turistica come in altre città”

“Finalmente anche a Bologna il problema dell’abusivismo nel settore delle guide turistiche è diventato argomento di interesse allargato e non solo problema dei tanti professionisti attivi in questo campo sotto le Due Torri”, così Elena Scheda, presidente delle guide turistiche aderenti a Federagit (Federazione guide turistiche, accompagnatori e interpreti) Confesercenti Bologna plaude alla campagna informativa lanciata oggi dal Comune di Bologna per arginare i fenomeni delle guide turistiche abusive. Elena Scheda lancia anche la proposta del rafforzamento della Polizia commerciale e dell’istituzione della Polizia turistica (già presente in altre città italiane più piccole di Bologna), chiedendo un incontro urgente a Matilde Madrid, capo di gabinetto del Comune di Bologna con delega alla sicurezza.

“Da tempo – prosegue la presidente Scheda – stiamo collaborando positivamente con la Polizia commerciale di Bologna a cui è stato affidato dal Comune il ruolo sanzionatorio degli abusivi della professione di guida turistica. Peccato che, al di là della disponibilità degli operatori, problemi logicisti (la polizia commerciale non è presente nei luoghi di passaggio dei gruppi turistici) e di carico di lavoro impediscano una attività continuativa e costante di controllo degli abusivi. In pratica: siamo convinte che l’unico vero deterrente sta nell’individuazione di modalità e personale per assicurare non tanto interventi di controllo sporadici, bensì una presenza costante sia in Piazza Maggiore che nei luoghi adiacenti dove è massimo il flusso dei gruppi accompagnati e molto spesso dagli abusivi”.

Le guide turistiche di Federagit guardano alle esperienze di altre città italiane. “In molte città anche più piccole di Bologna – rivela Elena Scheda – come Pisa, Pistoia e quelle dell’Alto Garda, solo per fare alcuni esempi concreti, hanno attivato la POLIZIA TURISTICA. Ricordo che a Pisa la Polizia turistica è presente nel periodo di alta stagione turistica, tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18 nella Piazza del Duomo. È quindi su questa ipotesi che intendiamo richiedere al Comune, nella persona del capo di gabinetto Matilde Madrid, un incontro operativo per verificare, alla luce di quest’ultimo impegno preso dall’Amministrazione Comunale di Bologna, se ci sono le possibilità e la volontà di approfondire l’esperienza della Polizia Turistica nella nostra città”.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Federagit Confesercenti Bologna: “Bene iniziative contro l’abusivismo nel settore delle guide turistiche” proviene da Confesercenti Nazionale.