Più difficoltà in periferia: vendite di poco superiori a quelle di un normale venerdì. I commercianti sperano nei prossimi due giorni (e nei turisti). Il Presidente Banchieri: “Un bilancio più fondato lo faremo lunedì, ma tante famiglie hanno visto ridursi la propria capacità di spesa e dunque non possiamo aspettarci molto”

A Torino la pioggia ha scoraggiato una parte dei consumatori ma, almeno, per quanto riguarda chi ha fatto acquisti l’avvio dei saldi rispetta le previsioni della vigilia: lo scontrino medio si conferma intorno ai 130 euro. È questo il bilancio del primo giorno, secondo gli operatori interpellati da Confesercenti a poche ore dall’inizio. L’annunciato miglioramento del tempo per sabato e domenica e le due giornate festive – aggiungono – dovrebbero portare a un incremento degli affari, per lo meno nei negozi del centro.

Più pessimisti i commercianti della periferia, secondo i quali le vendite sono state di poco superiori rispetto a quelle di un normale venerdì. Le loro attività scontano la vicinanza ai molti centri commerciali e outlet della prima cintura e ciò – specialmente in una giornata di pioggia – ha fatto la differenza.

“Il maltempo proprio non ci voleva – dice Micaela Caudana, presidente di Fismo-Confesercenti, la federazione dell’abbigliamento e delle calzature – e, d’altra parte, la situazione economica costringe molti consumatori alla cautela. Speriamo che il weekend dia una spinta agli acquisti, anche da parte di coloro che oggi hanno rinunciato“.

“Un bilancio più fondato – aggiunge Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Torino – lo faremo lunedì, ma certamente tante famiglie hanno visto ridursi la propria capacità di spesa e dunque non possiamo aspettarci molto. Senza contare la disinvolta e martellante politica dei ‘pre-saldi’ che grande distribuzione e web hanno messo in atto e che ha sottratto una parte di vendite ai piccoli negozi già nelle scorse settimane. Ancora una volta – come è successo in parecchi fine settimana nel 2023 – va segnalata la presenza tanti visitatori nella nostra città: l’occupazione delle stanze d’albergo per il weekend sfiora l’80%. Forse un piccolo contributo alla riuscita dei saldi verrà dai turisti”.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Torino: “Saldi, la pioggia scoraggia una parte dei consumatori, ma per chi acquista previsioni confermate. Almeno in centro scontrino medio intorno ai 130 euro” proviene da Confesercenti Nazionale.