Il Presidente Rebeccchi: “Confido che i componenti del Patto per lo Sviluppo potranno contare su uno strumento in più per sensibilizzare le istituzioni statali rispetto alle esigenze delle imprese”

Nell’ambito dell’approvazione dell’assestamento sul bilancio regionale, nonché dell’ aggiornamento del Piano Regionale Strategico (PRS) da parte dell’ultimo Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) della corrente legislatura, si sono svolti questa mattina gli “Stati generali” del “Patto per lo Sviluppo” di Regione Lombardia.

Confesercenti ha partecipato alla riunione col Presidente regionale, Gianni Rebecchi, intervenuto assieme agli altri rappresentanti delle maggiori Organizzazioni imprenditoriali dopo la presentazione dell’Assessore al Bilancio Caparini e quella degli altri suoi colleghi, tra cui la vice-Presidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

Ribadendo l’impegno della Confederazione per supportare il lavoro di Regione Lombardia nell’ambito del sostegno al territorio e alle sue imprese, Rebecchi ha richiamato le difficoltà dell’attuale contesto economico, in cui all’allentamento delle restrizioni anti-covid hanno purtroppo fatto seguito nuove difficoltà, con l’inflazione conseguente al fermo pandemico delle attività esacerbata dalle tensioni geopolitiche legate alle vicende dell’Ucraina.

Rebecchi ha quindi evidenziato l’esigenza di spendere nel modo più efficiente le risorse gestite dalla Regione – oggi accresciute, oltre che dalle ordinarie risorse delle pianificazioni europee, anche da quelle del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) – consolidando le positive misure già avviate per il sostegno alle politiche attive del lavoro e alla formazione (oltre al programma nazionale “GOL”, “formare per assumere” e “formazione continua”), nonché i contributi messi in campo dalla Regione per il sostegno alle imprese, sia nell’ambito di progetti come i Distretti del Commercio, il sostegno alle Attività storiche e l’efficientamento energetico, sia in quello del credito, aggiustando tali strumenti al fine di renderli sempre più a misura delle micro-imprese del commercio, del turismo e dei servizi (in particolare garantendo, oltre al più generalizzato coinvolgimento di questi settori, anche la costante previsione di domande con preventivi, nonché l’abbattimento degli investimenti minimi richiesti).

Da ultimo, il Presidente Rebecchi ha espresso il suo apprezzamento per il progetto volto a rafforzare la delegazione romana di Regione Lombardia, confidando che i componenti del Patto per lo Sviluppo potranno contare su uno strumento in più per sensibilizzare le istituzioni statali rispetto alle esigenze delle imprese, tanto più alla luce delle importanti riforme a cui siamo chiamati dal PNRR e più in generale per il rilancio della nostra economia, come sul fronte del taglio al cuneo fiscale.

L’articolo Confesercenti Lombardia, Stati Generali Regione Lombardia: l’intervento del Presidente Rebecchi proviene da Confesercenti Nazionale.