E’ una città che merita di essere riconosciuta capoluogo e Confesercenti ha sostenuto questa richiesta sin dall’inizio di questo percorso

Avevamo già appoggiato convintamente la proposta del sindaco di Cesena Enzo Lattuca – dichiara il presidente della Confesercenti di Cesena Cesare Soldati – di richiedere il riconoscimento di Cesena come città co – capoluogo di Provincia assieme a Forlì.

Non si trattava di strappare niente a nessuno – ribadisce il presidente – ma di continuare un percorso che da tempo era nell’aria e che adesso arriva a compimento. Noi come Confesercenti crediamo che Cesena dimostri sul campo tutti i giorni il suo valore, e per questo merita di essere riconosciuta come città capofila dell’intero territorio, forte di migliaia di imprese attive in tutti i settori economici.

Il riconoscimento di citta capoluogo non è solo una questione di principi, – continua il presidente – ma consentirà di aumentare le possibilità di ricevere finanziamenti; e già la vicenda del PNNR, dove Cesena non ha ricevuto finanziamenti per 13 milioni, dimostra che questo riconoscimento è fondamentale per lo sviluppo della città.

Pur considerando questo risultato molto positivo, continuiamo a pensare – conclude il presidente Soldati – che, nel nostro futuro, l’ambito territoriale a cui fare riferimento, in particolare per le imprese dei servizi e del turismo che noi rappresentiamo, sia quello della Romagna. E’ dunque importantissimo, avendo Cesena ottenuto lo stesso ruolo e la stessa titolarità, fare squadra con le città di Forlì, Rimini e Ravenna per avere sempre maggiori opportunità di crescita e per mettere in pratica politiche condivise che portino vantaggi a tutta la Romagna nella consapevolezza che, nell’attuale mondo globalizzato, solo uniti possiamo essere in grado di competere con le altre realtà mondiali.

Leggi le altre notizie Confesercenti dal territorio

L’articolo Confesercenti Cesena esprime soddisfazione per Cesena capoluogo proviene da Confesercenti Nazionale.