La Direttrice Alvisi: “Spesa pro capite tra i 150 e 170 euro. Atteso sprint anche grazie alla concomitanza con la Fiera Antiquaria”

Saldi estivi di fine stagione al via. Aspettative per i commercianti. Atteso sprint tra le vetrine alimentato dagli acquisti anche dei turisti che soggiornano nel territorio aretini. L’avvio degli acquisti a prezzi scontati gode anche della concomitanza dell’edizione di luglio della Fiera

Antiquaria e così i visitatori potranno aggiungere al tour tra le bancarelle di oggetti di antiquariato anche una sosta nei negozi per acquistare capi di abbigliamento, accessori e calzature.
“Parte la stagione dei saldi estivi” commenta la direttrice di Confesercenti Arezzo Valeria Alvisi “e tra i commercianti c’è attesa di veder decollare le vendite. L’offerta nei negozi tradizionali è amplia e i clienti potranno godere di sconti. Per l’avvio si prevedono scontistiche con percentuali iniziali del 30 e del 40%. Il suggerimento ai consumatori è quello di acquistare nei negozi tradizionali dove è possibile instaurare un rapporto di fiducia con il negoziante capace di mettere a disposizione anche utili consigli alla clientela”.

Le proiezioni sono quelle di acquisti medi pro capite che si aggirano tra i 150 e i 170 euro. “Le famiglie hanno oltre che la voglia” aggiunge Alvisi “anche la necessità di rinnovare il guardaroba. Le indagini ci dicono che c’è il popolo dello shopping fermo ai nastri di partenza e pronto per lo sprint. Nelle ultime due settimane gli acquisti di capi di abbigliamento e calzature hanno registrato una frenata e l’interpretazione del fenomeno è che molte persone aspettano i saldi per acquistare capi a prezzo scontato”.

Donne e giovani sono soprattutto il target più propenso a fare shopping ma anche l’uomo avrà una scossa incentivato dagli acquisti vantaggiosi. “L’auspicio” conclude la direttrice di Confesercenti Arezzo “è che la stagione dei saldi possa rappresentare un’occasione sia per i consumatori che per il settore del commercio”.

L’articolo Confesercenti Arezzo: saldi al via tra aspettative e occasioni proviene da Confesercenti Nazionale.