È la seconda tranche per i dipendenti. Da aprile, invece, via all’incremento della paga base. Tutti gli importi per i livelli di inquadramento

Con la busta paga di marzo verrà erogato la seconda tranche dell’una tantum prevista dal Protocollo straordinario di settore siglato da Confesercenti con Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs il 12 dicembre 2022. Il negoziato con le Organizzazioni sindacali è già ripreso, secondo il calendario fissato nel protocollo di dicembre,   con per il rinnovo definitivo del contratto. Ad aprile, poi, arriverà anche l’aumento della paga base a titolo di acconto di futuri aumenti contrattuali.

UNA TANTUM

La tranches di  UT 150 euro lordi prevista al  IV livello va riparametrata sugli altri livelli contrattuali. Tali importi verranno erogati pro quota in rapporto ai mesi di anzianità di servizio maturata durante il periodo 2020 – 2022. Non saranno conteggiati ai fini dell’anzianità i periodi di servizio militare, aspettative non retribuite, nonché tutti i periodi in cui non sia dato luogo a  retribuzione a norma di legge e di contratto. Sono computati, a mero titolo esemplificativo, il congedo di maternità, i congedi parentali e i periodi di sospensione e/o riduzione dell’orario di lavoro per la fruizione degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro. L’importo non sarà utile ai fini del computo di alcun istituto contrattuale, né del trattamento di fine rapporto. Al personale con rapporto di lavoro a tempo parziale, l’erogazione degli importi avverrà con i criteri di proporzionalità.

Quadri 260,42 euro;
Primo livello 234,58 euro;
Secondo livello: 202,92 euro;
Terzo livello: 173,44 euro;
Quarto livello: 150 euro;
Quinto livello: 135,52 euro;
Sesto livello: 121,67 euro;
Settimo livello: 104,17 euro.

Operatori di vendita:

Prima categoria: 141,60 euro;
Seconda categoria: 118,88 euro.

 COSA SUCCEDE DA APRILE?

A partire dal 1° aprile 2023, verrà erogata una somma pari a 30,00 euro lordi mensili al IV livello, riparametrata sugli altri livelli di inquadramento, da intendersi come incremento della paga base a titolo di acconto futuri aumenti contrattuali

Quadri 52,08 euro;
Primo livello 46,92 euro;
Secondo livello: 40,58 euro;
Terzo livello: 34,69 euro;
Quarto livello: 30 euro;
Quinto livello: 27,10 euro;
Sesto livello: 24,33 euro;
Settimo livello: 20,83 euro.

Operatori di vendita:

Prima categoria: 28,32 euro;
Seconda categoria: 23,78 euro.

L’articolo Commercio: con busta paga di marzo 150 euro in più di Una Tantum proviene da Confesercenti Nazionale.